vitosugamelilogodefinitivowhiteicon
vito_sugameli_logo_definitivo_white
vito_sugameli_logo_definitivo_white

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
phone

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
messenger
spotify

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube

Cookie policy  Privacy Policy  Immagini stock da Envato Elements In questo sito sono presenti link di affiliazione

Background post

© Vito Sugameli Filmmaker | Video Cinematografici e Siti Web in provincia di Trapani, Palermo, Roma, Milano | P.I. 02808650812 | All Right Reserved | Powered by me.

Il Ristorante degli Ordini Sbagliati: l'esperimento giapponese per includere le persone con malattie neurodege

19/11/2023 23:00

Vito Sugameli

Visti sul Web,

Il Ristorante degli Ordini Sbagliati: l'esperimento giapponese per includere le persone con malattie neurodegenerative

Il Ristorante degli Ordini Sbagliati di Tokyo, documentato da un bellissimo cortometraggio documentario di Shiro Oguni.

Visti sul web è la rubrica in cui analizzo video, spot e contenuti trovati sul web che mi hanno ispirato.

A settembre 2023 in Giappone i centenari hanno raggiunto la cifra record di 92mila, 1.613 in più rispetto all'anno precedente. Ma il tema dell’invecchiamento della popolazione è d’attualità da tempo ormai. Nel Paese del Sol Levante, una persona su 10 è ultraottantenne e il 29% dei 125 milioni di abitanti ha più di 65 anni. Una nazione con così tanti anziani, quindi, ha grandi problemi da affrontare: il sistema sanitario deve essere efficiente, il lavoro va riorganizzato, la società ha bisogno di essere più inclusiva. 

ristorante-ordini-sbagliati.webp

Quando pensiamo a questi cambiamenti, ci sembrano passi avanti enormi e impossibili da compiere. Eppure, a volte, bastano piccole idee geniali per iniziare una trasformazione. È il caso del Ristorante degli Ordini Sbagliati (Restaurant of Mistaken Orders) di Tokyo, documentato da un bellissimo cortometraggio documentario di Shiro Oguni

 

Il regista lo chiama concept movie, per la precisione, e tra poco capirete perché. Questo video mi ha emozionato, ma davvero tanto, per questo ho pensato di parlarne in questo nuovo articolo dedicato alla mia rubrica Visti sul Web.

Il Ristorante degli Ordini Sbagliati: com’è nata l’idea

Nel 2017 il regista e produttore televisivo giapponese Shiro Oguni si trova in una casa di riposo per anziani e, rimasto a pranzo insieme agli ospiti della struttura, si accorge che nulla di ciò che gli era stato servito da mangiare era qualcosa che aveva ordinato. Poco male, però: il cibo è buono e non gli pare il caso di lamentarsi. Ciò che conta, in fondo, è la compagnia. Da qui gli viene un’idea: un ristorante dove cuochi e camerieri sono persone anziane o colpite da patologie neurodegenerative e dove i clienti non si lamentano se il piatto che ricevono è diverso da ciò che hanno chiesto.

ristorante-ordini-sbagliati-1.jpegrestaurant-mistaken-order-new.jpeg

Il risultato è stato una piccola rivoluzione: il bistrot di Tokyo è un pop-up (un’attività temporanea che apre solo in alcuni periodi e cambia sede a seconda della disponibilità) dove il cibo è eccellente e il personale impeccabile, composto da malati, anziani ma anche da assistenti sociali e volontari di organizzazioni che si occupano di questi temi. I clienti hanno mostrato di gradire sin da subito: nonostante il 37% degli ordini che arriva ai tavoli sia sbagliato, il 99% di chi è seduto a tavola dichiara di essere soddisfatto

 

«Nel ristorante non conta se gli ordini vengono eseguiti in modo errato o meno. La cosa importante è l’interazione con le persone che soffrono di disturbi neurocognitivi», osserva Shiro Oguni. 

Documentare Il Ristorante degli Ordini Sbagliati

Shiro Oguni decide che questa idea va raccontata: «Voglio promuovere un Giappone che coltiva un ambiente caldo e confortevole, così le persone torneranno a casa con un sorriso e una gioia nel cuore». 

 

Così gira quello che lui chiama concept movie, un video di circa cinque minuti in cui si documenta l’attività del ristorante – la “giornata tipo” di camerieri e clienti – e dove i protagonisti si confessano alla macchina da presa. Il cortometraggio Restaurant of Mistaken Orders, realizzato nel 2018, è un piccolo tesoro di umanità. Il video inizia mostrando camerieri e cameriere a lavoro e aprendo così una piccola breccia nel loro mondo: ci sono persone malate, persone con demenza senile e anziani (novantenni, persino) che però svolgono il loro lavoro con dignità e grazia, senza mai smentire la famosa ospitalità giapponese

ristorante-ordini-sbagliati.jpegrestaurant_of_mistaken_06.jpeg

Ma nel Ristorante degli Ordini Sbagliati non si mangia solamente: c’è spazio e tempo per fare due chiacchiere tra camerieri e clienti, per raccontare ognuno le proprie esperienze e anche per l’intrattenimento. 

 

Il momento più emozionante del concept movie è di certo quello in cui Kazuo Mikawa e sua moglie Yasuko si esibiscono in un duetto violoncello e pianoforte. Yasuko è un’ottima pianista ma soffre di una patologia cognitiva che le dà problemi di memoria e così, di tanto in tanto, senza imbarazzo, chiede a suo marito di ricominciare da capo. Ciò non impatta minimamente il livello emozionale dell’esibizione e, anzi, lo alza ulteriormente svelando un esempio di amore coniugale che resta impresso a tutti.

1685263579993.jpeg

Conoscevi il Ristorante degli Ordini Sbagliati? Se questa storia ti ha conquistato, fammelo sapere nei commenti qui sotto oppure contattami. Sono curioso!

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder