vitosugamelilogodefinitivowhiteicon
vitosugamelilogodefinitivowhite
vitosugamelilogodefinitivowhite

facebook
twitter
linkedin
youtube
instagram
whatsapp
spotify

facebook
instagram
twitter
linkedin
youtube

Cookie policy  Privacy Policy

04.jpeg

© Vito Sugameli Filmmaker | Video Cinematografici e Siti Web a Trapani, Palermo, Roma, Milano | P.I. 02808650812 | All Right Reserved | Powered by me.

Perchè dovresti girare uno spot per il tuo brand

03/07/2022 22:00

Vito Sugameli

Video Commerciali, Aystone, Baglio Oro,

Perchè dovresti girare uno spot per il tuo brand

Lo scopo di realizzare uno spot per i brand è soprattutto posizionarsi e comunicare chi sono, qual è la loro filosofia e che cosa fanno.

Lo scopo di realizzare uno spot per i brand è soprattutto posizionarsi e comunicare chi sono, qual è la loro filosofia e che cosa fanno. 

«Vorrei che girassi uno spot per vendere i miei prodotti»: di recente, un cliente è venuto da me con questa richiesta. Uno spot per vendere. E non è la prima volta: da quando realizzo video commercial per i brand, mi sono sentito dire che nel video andava per forza aggiunto il messaggio «Compralo», «Visita il mio sito», «Chiama ora»; che il prodotto doveva «vedersi bene», essere ripreso in primo piano e da varie angolazioni. E tutte le volte la mia reazione è di profondo sconforto, perché mi vengono in mente quelle televendite che si vedono sui canali privati la mattina presto. Hai presente, vero?


Lo scopo di realizzare uno spot, infatti, non dovrebbe essere la vendita a tutti i costi: certo, le famose call to action (frasi che portano il cliente a fare qualcosa, come «Clicca qui» e «Scopri di più») sono utili, soprattutto per contenuti che vanno online, ma sempre di più oggi è importante per i brand posizionarsi e comunicare chi sono, qual è la filosofia, che cosa fanno. Se il cliente ha la sensibilità e la pazienza di accettare un consiglio, molto volentieri mi trovo a raccontargli a che cosa dovrebbe servire – secondo me – lo spot. Per facilità, quindi, ho stilato questa guida sul perchè girare uno spot per il tuo brand.

Girare uno spot per rendere riconoscibile il brand

Hai in mente il tudun dell'intro di Netflix con l'inconfondibile N rossa, che apre ogni visione sulla piattaforma? Ecco. Rendersi riconoscibili, per un brand, vuol dire dire lavorare sull’identità e assicurarsi di essere subito distinguibili e garantirsi un posto nella memoria del consumatore. Tutto questo è possibile lavorando su tre cose che si chiamano: Brand Awareness, Brand Identity e Brand Positioning. Quelli come me, che masticano poco inglese, amano poco questi termini tecnici ma in effetti indicano con precisione i concetti di valorizzazione di un marchio, le operazioni svolte per definirne l’identità e il posizionamento nel mercato. 

Ovviamente, tutto questo non è compito del filmmaker ma del marketing di un’azienda. Tuttavia nel caso di brand piccoli e medi, con cui spesso mi trovo a lavorare, mi è utile conoscere questi concetti per consigliare loro la giusta strategia video. Non serve, infatti, mostrare e rimostrare un prodotto cinquanta volte in un minuto di video: più utile, invece, è avere un’idea che lo renda riconoscibile e indimenticabile.

Questo è possibile realizzando per il video uno storytelling adatto alle caratteristiche del prodotto e al tono di voce del brand (istituzionale, colloquiale, divertente). Bisogna anche domandarsi quali sono i valori del brand, per esempio l’artigianalità se si tratta di un marchio di accessori interamente handmade come Aystone di Giacomo Noya, artista italo-belga innamorato della Sicilia, che realizza preziosi manufatti in pietra. Quando lavoro a uno spot chiedo sempre ai brand di raccontarmi la loro realtà, il modo in cui desiderano che questa venga percepita dal tuo pubblico e con quale estetica. Io, poi, mi occupo di trasformare le parole in immagini e adattarle al business. Perdere qualche ora in più nella fase di ideazione e pre-produzione è fondamentale per lavorare con consapevolezza dopo e senza intoppi.

Promuovere un brand grazie allo spot

Mai come in questo momento storico, il web e la comunicazione visiva si è dimostrata fondamentale nel veicolare messaggi e informazioni a lungo raggio, con una capacità di diffusione capillare: il video resta oggi uno strumento eccezionale per promuovere un’attività commerciale o un brand, allo scopo di trovare nuovi clienti ma anche nuovi partner. La domanda che faccio sempre ai miei clienti è: dove verrà collocato il video che vuoi realizzare e chi sono i destinatari? Occupandomi anche di siti web, per esempio, mi capita spesso di realizzare commercial per le home page: in questo caso il video è ciò che accoglie il cliente, la vetrina del brand, e dovrà essere esaustivo delle sue principali attività. Un altro caso, altrettanto diffuso, è quello in cui realizzo un video per i social network: qui, nei primi 10 secondi, i più visualizzati, il video dovrà raccontare tutto quello che c’è di più importante. Ancora diversa è la situazione in cui il video vada in rotazione durante un evento fieristico o sia un vero e proprio spot, trasmesso in tv o al cinema prima dei trailer dei film.

Il video consente una comunicazione multicanale

Dicevo poco fa che un filmmaker sa come differenziare un contenuto a seconda che vada sul sito web, sui social o su un maxischermo durante un evento: e questo perché il video è davvero uno strumento di comunicazione potentissimo, che puoi utilizzare per raccontare il tuo brand in vari contesti, riuscendo ad attrarre l’utente e a trasmettergli una comprensione veloce del messaggio. Bisogna quindi ricercare modalità innovative per accattivare gli utenti, attraverso spot e commercial sempre più creativi che coinvolgano il pubblico mentre è bombardato di contenuti (come sui social) o mentre è impegnato in altre attività (nell'intervallo di una manifestazione culturale o sportiva). A questo scopo, ogni mese, su questo blog nella mia rubrica #Vistisulweb pubblico un contenuto video - creativo o promozionale - che mi ha ispirato e che spero possa ispirare anche gli altri filmmaker, insieme ai miei clienti. Così che non mi chiedano più di girare per loro le televendite di materassi. Anzi, a qualcuno serve uno spot sui materassi? Ho delle ottime idee in merito.

dubai-flow-motion-01.jpegspotcinema_toni_servillo.jpegwar-child-spot-batman-5.jpeg

Questo articolo ti è stato utile? Spero di sì! Se vuoi realizzare uno spot o un commercial per la tua attività, ti ricordo che puoi scrivermi e richiedere un preventivo gratuito. Sarò felice di illustrarti personalmente il mio metodo di lavoro.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder